Archivio notizie

Officine Fattori ancora vincente! Il sogno continua per l'Under 18 biancorossa

Pubblicato in Pistoia Basket Academy - 2018-06-13 18:12:00

I ragazzi di coach Angella accedono agli spareggi delle Finali Nazionali, domani sfida da dentro o fuori con Bassano

Il sogno continua per l’Officine Fattori Pistoia Basket, che batte la DeLonghi Universo Treviso nell’ultima gara del Girone C guadagnando così l’accesso alla seconda fase delle Finali Nazionali. Partita da batticuore per l’Under 18 biancorossa, che dopo essere scappata in avvio di gara ha incassato la rimonta di una Treviso capace di vendere cara la pelle. In un finale palpitante, è stato ancora una volta capitan Cipriani a prendersi il centro della scena: le due triple del numero 15 hanno piegato l’ultimo tentativo di resistenza degli avversari, lanciando l’Officine Fattori verso il 68-58 col quale si è chiusa la sfida. Pistoia chiude al terzo posto il girone eliminatorio, appaiata con Roma e Treviso ma penalizzata dalla peggior differenza canestri. Per accedere ai quarti di finale servirà passare dallo spareggio contro Bassano, in programma alle ore 14 di domani al PalaTerme di Montecatini.

Pistoia confeziona un altro avvio coi fiocchi, guidato dalla mano calda di Cipriani: il capitano riallaccia subito il filo col canestro della vittoria imbucato al PalaTerme, e trascina i suoi con 7 punti segnati nei primissimi minuti di gioco. I compagni seguono l’esempio del numero 15, con tutto il quintetto titolare che va a segno permettendo all’Officine Fattori di volare sul 15-3 con quattro minuti sul cronometro del primo quarto. Treviso chiama timeout per fermare l’emorragia, l’attacco di Pistoia però continua a girare alla perfezione e Mati si conferma pedina importante dalla panchina, col canestro dall’angolo che vale il 17-3. I veneti riescono a sbloccarsi dopo uno stallo durato svariati minuti, ma l’ultima parola spetta ancora a Pistoia con Udom che corregge una conclusione corta di Ani mandando le squadre al primo intervallo coi biancorossi avanti 21-8.

Il secondo periodo di apre con una tripla presa e segnata con personalità da Banchelli, che dalla punta risponde all’appoggio al vetro di Agbortati. Treviso adesso attacca con maggiore efficacia, l’Officine Fattori concede qualche seconda opportunità di troppo e coach Angella deve chiamare timeout dopo una brutta palla persa che regala agli avversari il canestro del 24-17. L’attacco viene in soccorso dei biancorossi: palla che torna a girare coi tempi giusti, Cipriani può prendere la tripla con spazio siglando il decimo punto della sua partita. Il progetto di rimonta trevigiano, però, non accenna a fermarsi: Vanin è letteralmente scatenato, Pavan aggiunge il carico dall’arco e in men che non si dica i biancoblù si riportano addirittura ad una sola lunghezza di svantaggio. Mati restituisce un minimo di tranquillità con un canestro sottomisura ma, grazie al solito Vanin e ad un libero di Visentin, Treviso impatta a quota 31 con pochi secondi da giocare nel primo tempo. Ci pensa Querci a rimettere avanti Pistoia, a pochi istanti dall’intervallo lungo: contatto e due liberi a segno, per una prima frazione che si chiude sul 33-31 in favore dell'Officine Fattori.

Il canovaccio della gara si conferma in un avvio di ripresa punto a punto: Treviso apre il secondo tempo, Del Chiaro si mette in partita con due canestri in fila prima che il solito Vanin scriva la parità a quota 40. Si segna poco nella parte centrale del terzo quarto: le squadre avvertono il peso della posta in gioco, oltre ad una fatica che è fisiologica alla terza partita in altrettanti giorni. L’intensità però non manca, e Pistoia è brava a mantenersi con la testa avanti, un vantaggio che anche se risicato in termini di punti significa molto sotto il profilo psicologico. In una partita in cui le piccole cose sono destinate a fare la differenza, è un ottimo segnale vedere Mati e Banchelli che recuperano un pallone prezioso dalla spazzatura, con il numero 16 che va a segno col libero del 48-44 sul quale si chiude il terzo periodo.

L’Officine Fattori ricomincia a girare come un orologio all’inizio del quarto quarto: Cipriani apre con un bel canestro dall’angolo, Ani si mette il vestito da uomo assist servendo prima Del Chiaro in situazione di alto basso e poi lanciando Mati verso il gioco da tre punti che restituisce a Pistoia una leadership confortevole. La difesa morde come nel primo quarto, Querci riceve con spazio e mette a segno la prima bomba della sua partita, quella che spacca in due il match: è 58-46 Pistoia con sei minuti e mezzo da giocare, i biancorossi sembrano poter allungare le mani sulla partita ma Treviso non è ancora pronta per alzare bandiera bianca. I veneti infatti si rimettono in corsa con una tripla di Sarto e quattro punti in fila di Visentin, Pistoia sembra accusare un po' di “braccino” e si affida saggiamente alle mani sicure del capitano: Cipriani si alza dall’arco ed è per l’ennesima volta una sentenza, con la tripla che rimette un cuscinetto di sicurezza consistente tra le due squadre. Finita qui? Nemmeno per idea, perché Vanin e Visentin, i due trascinatori della DeLonghi, accorciano ancora una volta portando il punteggio sul 61-58 a un minuto e mezzo dal termine. Il PalaPertini è una bolgia, Leonardo Cipriani è ormai un uomo in missione e, come il signor Wolf, risolve problemi: ricezione in angolo, piedi per terra e tripla del nuovo +6 che rappresenta la banderilla finale che mata il toro biancoblù. Ani e Del Chiaro mettono il punto esclamativo sul successo, con le due schiacciate che fissano il risultato finale sul 68-58 per l’Officine Fattori. Il primo obiettivo è centrato, il sogno può continuare: lo spareggio con Bassano, domani alle 14, potrà schiudere ai giovani biancorossi le porte d’ingresso della ristretta cerchia delle migliori otto squadre d’Italia.

DeLonghi Universo Treviso
Vanin 19, Adobah 3, Sarto 5, Agbortabi 7, Listuzzi 4, Pavan 2, Epifani 5, Vendramin 2, Visentin 10, Bettiol 1, Da Rin De Lorenzo n.e., Vitucci n.e. Coach: Francesco Tabellini.

Officine Fattori Pistoia Basket
Cipriani 19, Querci 7, Udom 6, Ani 11, Del Chiaro 12, Mati 9, Gangale, Cannone, Alpanoso, Banchelli 4, Pomposi n.e., Maiolini n.e. Coach: Luca Angella.

Commenti